Salute

Iperidrosi: la sudorazione eccessiva

La secrezione abbondante di sudore nonostante l’assenza di sforzo fisico viene denominata iperidrosi. Spesso rende necessario cambiarsi i vestiti più volte al giorno. Nel consiglio per la salute spieghiamo di cosa si tratta.

Hyperhidrosis – übermässiges Schwitzen
Weitere Artikel zum Thema:
Kategorie:
Autor:
SWICA Gesundheitsorganisation

In estate così come nei mesi più freddi il corpo produce sudore per rinfrescarsi o per inumidire alcune zone cutanee. Si tratta di una funzione di importanza vitale. Tuttavia, se la quantità di sudore è tale da rendere necessario cambiarsi i vestiti più volte al giorno o da generare il timore di dare la mano ad altre persone, si tratta di una condizione denominata iperidrosi.
 

Stress fisico e psichico

Secondo l’Ospedale universitario di Basilea, la secrezione eccessiva di sudore interessa circa l’un per cento della popolazione. La forte sudorazione di mani, piedi e ascelle risulta particolarmente snervante. Soprattutto nel caso delle ascelle il fenomeno è ben visibile anche alle altre persone. Per questo motivo la sudorazione eccessiva può avere anche ripercussioni psicologiche. Il senso di vergogna e la paura di conoscere nuove persone o di sollevare le braccia sono solo alcuni dei disagi provati dalle persone che ne sono interessate.
 

Trattamento

Le terapie disponibili contro la sudorazione eccessiva sono varie:

  • Soluzioni a base di cloruro di alluminio:
    sono disponibili sotto forma di unguento e, se applicate sull’area interessata, inibiscono la produzione delle ghiandole sudoripare. È un ottimo rimedio contro l’iperidrosi lieve.

  • Bagno a bassa tensione:
    con questi maniluvi e pediluvi, tramite l’acqua viene trasmessa una corrente continua o pulsata tenue. Altre aree come le ascelle possono essere trattate con elettrodi special


     
  • Trattamento con il botulino:
    consiste nell’iniettare il botulino nella pelle a livello superficiale, bloccando la produzione di sudore. Nella migliore delle ipotesi, l’effetto dura sei mesi.

 

Chi soffre di iperidrosi lieve può anche provare una terapia plurisettimanale a base di salvia sotto forma di tè o di compresse. Nella fitoterapia, le proprietà antisudorifere della salvia sono note da molto tempo. Nonostante la loro diversità, i metodi terapeutici illustrati hanno tutti un aspetto in comune: devono essere ripetuti dopo un certo periodo di tempo.

Se le misure conservative non danno buoni risultati, come ultimo rimedio in alcune aree del corpo è possibile ricorrere a un intervento chirurgico con cui vengono interrotte le vie nervose a un determinato livello. Esiste però il rischio che restino cicatrici antiestetiche o che il trattamento non dia risultati duraturi. L’intervento dovrebbe essere eseguito solo da un chirurgo con molta esperienza in questo campo.

Add comment

Suchformular

Facebook

Verwandte Artikel

Nonostante sia comunemente noto che...
Molte famiglie colgono le vacanze...
  •  
  • 1 di 17

Buchtipp

Knapp die Hälfte aller Todesfälle in Deutschland ist auf die Folgen von...
Autor: Dr. Andrea Flemmer ISBN / EAN: ISBN 978-3-89993-646-9
0